La cameretta

Organizzabimbi di Aprile:

il tema del mese declinato al piccolo, per aiutare signorine e giovanotti di casa a crescere più autonomi e organizzati, senza stress!

Ormai lo sapete: ad ogni tema del mese segue questa sezione “bambini e ragazzi” dedicata a giovani e giovanissimi.

Dopo la camera da letto, tema di Aprile, vediamo allora come rendere la cameretta dei piccoli armoniosa e piacevole, libera da ingombri inutili e facile da gestire.

La cameretta, croce e delizia

Diciamocelo: è uno degli ambienti che di solito si fa più fatica a tenere in ordine. I bambini e i ragazzi hanno sempre tante (troppe) cose e per di più hanno la tendenza a spargerne ovunque.

Per ovvie ragioni, però, la pulizia non può essere tralasciata, e così ci si ritrova a fare lo slalom tra gli oggetti più disparati, perdendo un sacco di tempo e faticando tantissimo.

Non dimentichiamo che l’ordine in camera non è fine a sé stesso: serve ad evitare le distrazioni, qualunque sia l’attività che in quel momento si sta svolgendo, e quindi a dedicarsi pienamente allo studio, al gioco, al riposo.

La cameretta è un ambiente in cui si svolgono le attività più varie: è la stanza dove i ragazzi dormono, giocano, si vestono e si svestono, studiano, ricevono gli amici, fanno merenda, leggono, ascoltano la musica

È il loro spazio, in cui fanno altre mille cose come annoiarsi e fantasticare, sognare ad occhi aperti, dare sfogo alla creatività e per fare tutte queste cose, hanno anche (ma non solo) bisogno di oggetti.

E’ in un certo senso, la loro casa, dove passano (e più crescono più questo è vero) tante ore della loro vita, per questo è bene organizzarla in modo che possano fare tutto questo dando ad ogni attività il giusto spazio.

Ad ogni attività il giusto spazio

Quando si dedicano ai compiti, i bambini non dovrebbero essere distratti dall’ambiente che li circonda; allo stesso modo, le attività che fanno nel tempo libero vanno valorizzate.

Il gioco, la lettura, anche solo annoiarsi e fantasticare sono attività di vitale importanza per i piccoli, che quindi dovremmo aiutare a non perdersi a causa della confusione che regna sovrana nella loro cameretta.

Anche in un ambiente piccolo, con i dovuti accorgimenti, è possibile distinguere l’angolo studio in modo da “isolarlo” rispetto alla zona dedicata al riposo, alle varie attività quotidiane come vestirsi (e cambiarsi!) e allo svago.

Ecco allora tre cose che potete fare da subito per fare della loro cameretta una stanza piacevole per loro, dove possano dedicarsi alle attività preferite e funzionale per voi quando è ora di rimettere a posto e pulire (e a questo proposito non dimenticate che si può iniziare a parlare di collaborazione in tenerissima età!)

  • è chiaro che sarà necessario dotare la camera dei mobili necessari (pochi, però e che possano evolversi con la crescita): oltre al letto, un guardaroba, una cassettiera, una grande libreria per giochi e libri, una scrivania e una sedia comoda
quando arriva il momento di prepararsi all’arrivo di un bambino – o di rinnovare la cameretta si rischia di farsi prendere la mano, esagerare e comprare troppi mobili e accessori

bene ricordarsi che – è vero, vogliamo che i nostri figli abbiano tutto quello di cui hanno bisogno, ma è altrettanto vero che il tempo passa velocemente e la loro camera dovrà adattarsi gradualmente alle nuove esigenze man mano che arrivano

  • è più che consigliabile non affollare la cameretta con troppi giochi e oggetti: invece che aggiungere, potete sostituire i giochi, man mano che i bambini crescono e perdono interesse per alcune attività prediligendone altre;

lo stesso vale per i vestiti; inutile tenere nel suo armadio quelli smessi del fratello più grande in attesa che possa indossarli, meglio procedere di stagione in stagione;

in questo modo, potremo evitare che siano continuamente distratti da tanti oggetti tutti insieme: non dimentichiamo che per non sovraccaricare e disorientare la mente è meglio scegliere tra poche possibili alternative (vale per grandi e piccini)

  • importante è poi non invadere i loro spazi con le cose di altre zone della casa: solo perché il vostro armadio è strapieno non siete autorizzati a sconfinare in quello dei figli! Piuttosto, eliminate un po’ delle vostre cose superflue

Come vedete, non sono i soli a spargere la roba in giro per casa… 🙂

Vi interessa organizzare con i piccoli?

Qui lo zaino, il taccuino, le liste

🙂 A giovedì prossimo e Buona Pasqua!

Germana