Finalmente Giugno!

Oggi, nonostante un po’ in tutta Italia il tempo non sia quello tipico di Giugno, il mio post è per te che hai programmato i primi fine settimana o addirittura le tue

Vacanze al mare…

Ogni anno, in questo periodo, su giornali e riviste troviamo tanti articoli su come comportarci per sopravvivere alla calura estiva e cosa fare (e non fare) per prendere solo il meglio delle giornate passate in spiaggia, senza rischi o inconvenienti.

Ho pensato di riassumere anche io in tre punti quello che mi sembra più utile sapere (anche perché io da brava palermitana sono cintura nera di sole e mare).

… declinate all’organizzazione

1. Gli amanti del mare potrebbero passare ore al sole senza segni di cedimento

specie se si ha a disposizione solo un fine settimana

E’ importante ricordarsi che l’esposizione al sole deve essere graduale ed assolutamente evitata nelle ore più calde.

Il solleone, mitigato dalla brezza marina può sorprenderci e fare brutti scherzi, dai fastidi alla pelle (come scottature o eritemi) a problemi anche gravi (abbassamenti della pressione arteriosa, mal di testa, colpo di calore).

come organizzarsi?

muoversi presto per arrivare in spiaggia con il sole ancora tiepido

certo, richiede qualche sacrificio svegliarsi presto anche nel weekend, ma in compenso, oltre ad evitare traffico e problemi di parcheggio, si può godere del fresco della mattina senza essere subito colti dal calore del sole

procurarsi un po’ d’ombra

un ombrellone da affittare o portare con sé, specie se ci sono dei bambini è indispensabile, ma in ogni caso un buon cappello per ripararsi dal sole è un buon acquisto da prevedere prima della partenza

mangiare un pasto leggero e se possibile lontano dalla spiaggia

le nostre mamme non facevano che ripeterci di non fare il bagno a stomaco pieno e io stessa seguo ancora questa che per me è una buona regola, per quanto sempre più spesso incontro detrattori.

Ad ogni modo, è certamente bene evitare di appesantirsi con cibi poco adatti: il mare fa venire fame, e si rischia di esagerare e rendere difficile al nostro organismo la fase della digestione.

Un pasto leggero a base di frutta e verdura, pesce, non troppo elaborato è l’ideale, e andrebbe consumato in una zona ombrosa e ventilata e accompagnato da tanta acqua!

2. Il mare stanca

succede spesso di tornare a casa dal tanto desiderato weekend e invece che sentirci ricaricati di una nuova energia ci troviamo spossati, più stanchi di prima.

come organizzarsi?

ascolta

per evitare di stancarci troppo e al contempo trarre il maggiore beneficio dal nostro weekend, è sufficiente ascoltare sé stessi e le proprie esigenze.

non pretendere troppo

forzare i ritmi per “fare tutto” in un weekend non è una buona idea. Meglio riposare e godersi il tempo libero, lo iodio, la salsedine senza chiedere troppo a noi stessi.

3. La tentazione di tornare a casa e sfoggiare una tintarella invidiabile ad amici e colleghi può farci tralasciare la buona norma di proteggere la pelle

come organizzarsi?

Curare il corpo e lo spirito

Approfittiamo del massaggio per stendere il latte solare protettivo e la lozione dopo-sole con calma, per goderci il contatto con noi stessi.

Un tocco leggero e delicato aiuta a far penetrare la creme e fare un massaggio rasserenante; prolungare il massaggio con gesti lenti invece che stendere frettolosamente il cosmetico serve a raggiungere tutte le zone esposte al sole e concedersi un momento di benessere.

Altri contenuti utili? In questo articolo che ho scritto per Organizzare Italia trovi una check-list per i tuoi weekend al mare.

Ti consiglio di darci un’occhiata, perché potrai personalizzarla e usarla tutte le volte che vuoi dimenticando l’ansia di dimenticare qualcosa (o portare con te della roba inutile).

Buona estate al mare!

Appuntamento al 28 Giugno

Germana