Come organizzare la tua cucina

Con l’arrivo della stagione più amata dell’anno lo stile di vita cambia, almeno un po’; passi meno tempo dentro casa, cambi abbigliamento e anche la cucina (nel senso di alimentazione) subisce delle variazioni.

Vado un po’ fuori tema (ma solo un po’) e ti dico che è addirittura consigliabile cambiare alimentazione con il variare delle temperature; basti dire che la dieta mediterranea è basata sul consumo di alimenti di stagione.

Insomma, è un fatto che in questo periodo dell’anno vivi le tue giornate in modo un po’ diverso – e con te cambiano anche i tuoi spazi: la tua casa merita una rinfrescata generale e il tuo armadio va alleggerito.

Altro ambiente che è bene adattare all’arrivo delle temperature più miti e alle tue nuove abitudini alimentari è

La cucina

Una pulizia accurata della cucina fa parte delle “pulizie di primavera” che un po’ tutti dedichiamo alla casa in questo periodo dell’anno: puoi trovare informazioni utili sull’argomento in tantissimi giornali, riviste, blog.

In questo post io mi occupo invece del contenuto della cucina: organizzare meglio l’ambiente, le attrezzature e gli alimenti ti aiuterà a riordinare la cucina in meno tempo e semplificare la preparazione dei tuoi piatti.

 Gli oggetti in cucina

A prima vista diresti che quando si tratta di organizzazione, chi ha la fortuna i avere una cucina grande e con i mobili “giusti” è agevolato: non è esattamente così.

Certo, è più semplice muoversi e agire in un ambiente ampio; ma tutti tendiamo a riempire i nostri spazi di oggetti, a prescindere dalle dimensioni e le case di oggi difficilmente hanno stanze grandi. Anche la disposizione dei mobili in qualche modo ti condiziona, ma l’hai pensata a monte.

Quindi non ti resta che organizzare bene
1. mobili e strumenti

devono essere pochi e posizionati in modo da permettere movimenti agevoli

In cucina devi poterti muovere liberamente e avere uno spazio di appoggio il più possibile ampio; le prime due cose da fare, perciò, sono:

  • posizionare elementi mobili (il tavolo, le sedie e altri intralci come il secchio dell’umido o il seggiolone del piccolo di casa) in modo da ostacolarti il meno possibile
  • liberare il piano cucina e il tavolo da attrezzi e utensili vari

Fare spazio ti permette di manipolare utensili e cibi senza rischiare di farti male (ti è mai successo di girare per la cucina con un tegame bollente alla ricerca di uno spazio per poggiarlo?)

Quindi niente slalom tra ingombri vari e niente ripiani colmi di oggetti.

Per liberare gli spazi dovrai decidere cosa tenere e cosa no: per aiutarti, questo mese troverai un decalogo con la mia newsletter. Ti conviene iscriverti se non te lo vuoi perdere 🙂

le cucine sono piene di oggetti inutili: posate da insalata avute in regalo con il tonno in scatola, stoviglie rovinate e spaiate, strofinacci lisi o che non assorbono

2. il cibo

Se, come spesso accade, anche tu non hai una cantina o spazio extra per la dispensa, la cucina è anche il luogo dove conservi i tuoi alimenti.

Ecco cosa puoi fare per riorganizzare le scorte in modo da facilitarti la preparazione dei tuoi piatti:

  • in dispensa non esagerare con gli acquisti in offerta per evitare di intasare tutti i tuoi spazi;
  • in frigo, per evitare sprechi metti i prodotti in scadenza (formaggi, yogurt) in posizione visibile (ad esempio dentro una vaschetta trasparente);
  • prenditi il tempo per pensare ad un menu settimanale di massima e fai la relativa lista della spesa: così quando andrai al supermercato non perderai tempo a decidere cosa comprare
3. i piccoli utensili

sono quasi sempre troppi: fai una cernita e metti a portata di mano quelli che usi più spesso, sarà facile trovarli subito quando li cerchi!

Metti in pratica i miei consigli e lascia entrare aria nuova e un po’ più di fantasia nella tua cucina

A giovedì

Germana