Seconda metà di Settembre, si ricomincia

Eccoci a Settembre inoltrato: gli impegni familiari incalzano!

scuola l’orario ridotto dei primi giorni è già un ricordo e il lavoro, archiviate le ferie è a regime

Avete già iniziato a riempire anche i vostri pomeriggi di cose da fare?

Palestra, corsi d’inglese, acquisto di materiale scolastico e vestiario per l’autunno, check dal dentista, sport, cinema, incontri in libreria… tante attività, che coinvolgono adulti e bambini, da fare insieme o no.

Bravi! Sono tutte cose belle! (a parte forse il dentista … ma basta farlo diventare un appuntamento fisso e passa la paura)

Attenzione a non fare troppe cose tutte insieme, e soprattutto

attrezzatevi con un po’ di organizzazione personale

(a meno che non vogliate trovarvi in un mare di confusione di qui a qualche settimana)

Una delle cose che potete fare per semplificarvi la vita è fare un po’ di scorte

per evitare di tornare a casa e non avere niente da mangiare, o peggio trovarvi senza detersivo e non poter fare il bucato della palestra (per la cena c’è sempre la pizza a domicilio)

scorte di detersivi e detergenti

Teneteli in cantina o, se potete, in un posto non troppo vicino agli alimenti e se lo spazio non vi permette di separarli, chiudeteli in un contenitore trasparente.

Non esagerate: non cedete alle mille offerte che (non è un caso) proprio in questo periodo dell’anno trovate in tutti i negozi, per non rischiare di riempire troppo i vostri spazi. Se ne fate un uso consapevole, un bagnoschiuma o un detersivo dura delle settimane

Preferite detersivi multiuso: risparmierete soldi e spazio. Alcuni sono perfetti per bagno e cucina, altri per il bucato bianco, colorato e delicato.

scorte di cibi conservati

anche questi possono andare in uno spazio a parte: i prodotti inscatolati e in bottiglia hanno una scadenza lunga; io ne tengo un po’ in casa (una bottiglia di olio, un paio di barattoli di conserve, legumi in lattina, del tonno in scatola) e il resto da parte, in cantina

Anche in questo caso, non compratene troppi. Considerate sempre lo spazio che avete a disposizione. Per evitare mucchi di roba stipata e difficoltà a trovare quello che cercate lasciate sempre un po’ di spazio libero.

Nessuno vieta di comprare un po’ di formati di pasta, e varietà di riso e di legumi impacchettati, ma attenzione alla scadenza e alla frequenza d’uso: se preferite il riso alla pasta, non esagerate con quest’ultima a rischio di trovare farfalline (non la pasta, quelle vive) ovunque.

scorte di cibi freschi…

Avere un po’ di cibi freschi sotto mano è un aiuto prezioso quando si rientra a casa a ridosso del pranzo o della cena, cosa che da ora e fino alla prossima estate avverrà praticamente ogni giorno, con la sola interruzione delle feste di fine anno.

Frutta e verdure, carne, pesce, uova, formaggi e affettato trovano posto in frigorifero e nel congelatore. Attenzione a usare questi elettrodomestici nel modo giusto se volete evitare brutte sorprese e spreco (cibi scaduti o andati a male)!

Nel riporre gli alimenti in frigorifero, tenete sempre a mente che l’aria fredda tende ad andare verso il basso, quindi gli alimenti più facilmente deperibili dovrebbero stare in quella parte del frigo

è vero però che quasi tutti i frigoriferi ormai sono dotati di vaschette predisposte per accogliere i vari alimenti e scomparti dedicati, con la temperatura giusta per le carni rosse e bianche, per le verdure, e così via.

Anche nel caso del frigo e del congelatore vale quanto detto per i posti in cui tenete detersivi e altri alimenti: non riempirli troppo (e non aprirli troppo di frequente) è fondamentale per mantenere la giusta temperatura;

inoltre, i cibi freschi deperiscono molto velocemente, quindi

attenzione a consumare quello che avete prima di comprare altro

mettere in vista, magari in un contenitore davanti a tutto, gli alimenti in scadenza e le confezioni aperte (yogurt, latte, sugo pronto)

tenere nella parte alta del frigo, in contenitori ermetici, gli avanzi;

… e scorte di cibi congelati

e infine attenzione alla conservazione dei cibi (cotti e crudi) nel comparto congelatore: per i surgelati la scadenza è indicata sulla confezione; se li congelate voi stessi la durata va da uno a dodici mesi (trovate le indicazioni anche dentro la porta del frigo e in molti libri di cucina).

Pronti per le vostre giornate piene? Via alle scorte organizzate!

Vi aspetto qui giovedì 4 Ottobre!

Germana

Vuolete sapere di più su come di congelare i cibi? Leggete questo articolo della mia amica e collega professional organizer Silva Bucci!