La casa per le vacanze estive

Hai una casa al mare (o in campagna) dove rifugiarti nei mesi estivi?

Avere una casa per le vacanze è indubbiamente una fortuna e i lati positivi sono davvero tantissimi. Però …

Questo articolo è per te che hai una casa estiva (in affitto o di tua proprietà) e che ogni anno, in questo periodo, rabbrividisci all’idea del trasferimento e dell’impegno  che richiederà, proprio lei, la “casa delle vacanze”, che troppo spesso si rivela un’occasione per stancarti ancora di più!

Arriva la primavera, si parte

Già a Marzo inizi a pensare alla tua casa estiva e alle mattine passate in spiaggia, pregusti le serate all’aperto, lontano dal caldo della città

e i primi weekend primaverili di Aprile e Maggio ti prendono sempre di sorpresa, con quelle splendide giornate che ti fanno venir voglia di mollare tutto e andare, goderti il sole e l’aria ancora fresca.

Così, senza programmare niente (e proprio questo ti sembra che sia il bello della faccenda) dalla sera alla mattina decidi di andare: il mercoledì annunci alla famiglia che hai visto il meteo, che il prossimo weekend il tempo sarà bello e che sabato mattina si parte!

Programmare

Ora, chi sono io per dirti di non gettare il cuore oltre l’ostacolo, ascoltare le tue emozioni, i tuoi sogni e osare? 🙂

Non sono nessuno, infatti non lo farò. Però un paio di consigli te lo posso dare 🙂

Stanno tutti sotto la voce: “programmare”.

Non troppo, solo il giusto. Il minimo indispensabile che ti permetta di non pentirti, di scansarti il rischio della frustrazione del lunedì mattina, quando per non aver programmato proprio niente, sarai al lavoro, con tutto il corredo di stanchezza e avvilimento del caso.

consiglio numero uno: non sottovalutare…

davvero “in un paio di giorni metto tutto a posto”? Tra le pulizie, la sete di vacanze e gli ospiti che vanno e vengono, la possibilità di non finire affatto è alto, e i mesi estivi voleranno senza che tu abbia dato il posto giusto ad ogni cosa.

Il rischio del “per adesso mettiamolo qua, poi si vede” è che quell’oggetto resti per tutta la stagione senza una precisa collocazione, quindi in giro un po’ ovunque per tutta l’estate: e sarà un lungo “dove hai messo l’abbronzante?” “hai visto il mio cappellino?” “dov’è finito il secchiello del bambino?”

… invece programma la pulizia generale e dai un posto ad ogni cosa

fatta una volta, dovrai solo dedicare un po’ di tempo al mantenimento dell’ordine minimo e alla pulizia ordinaria (coinvolgendo i familiari). Organizzare significa ragionare sul posto giusto da dare alle cose affinché questo poi venga rispettato da tutti!

consiglio numero due: non farti prendere dalla fretta

siamo sicuri che “se dimentico qualcosa ne farò a meno”?: se è qualcosa d’importante, finirai per ricomprarlo e spendere soldi che avresti potuto risparmiare – o dovrai tornare molto presto a recuperarlo.

Inoltre, c’è una buona possibilità che prendere “quattro cose” da portare alla casa al mare equivalga a dimenticare qualcosa che davvero serve, oppure a portare troppe cose, che prenderanno spazio, creeranno ingombro, richiederanno attenzione (vanno riposte, spolverate, lavate…)

… invece fai un elenco di quello che ti serve

prenditi un po’ di tempo per fare mente locale ma tieni conto degli spazi disponibili (armadi, cassetti, ripiani)

consiglio numero tre: non improvvisare …

non è vero che “tutto sommato sono in vacanza, mi importa poco”. Vacanza o non vacanza, t’importa. Quindi pulirai, metterai in ordine, cucinerai tutti i pasti.

… organizzati!

Organizzati con un piano settimanale per i pasti e per la relativa spesa; per facilitarti la vita e mantenere l’ordine e la pulizia attrezzati con quello che ti serve (stendi biancheria per i costumi e i teli da mare, tappetini extra per la doccia) e soprattutto dividi le incombenze con tutti i familiari!

E infine, durante l’estate annota su un elenco se nella tua casa estiva manca il ferro da stiro, hai troppe mollette per il bucato o non hai riduttori elettrici a sufficienza: ti tornerà utile come check list per le prossime vacanze!

Dal mese prossimo, i post del mio blog usciranno ogni quindici giorni invece che ogni settimana, sempre di giovedì: appuntamento al 14 giugno!

Germana